Le Regard Éclairé

Le Regard Éclairé nasce dalla visione artistica di due amici, il Fotografo Leonardo Ferri e l'Architetto Barbara Antolini.

Nel tempo la visione museale è cambiata, il pubblico si è evoluto da spettatore è divenuto interlocutore, attivando così un processo di comunicazione che ha portato i musei a ripensare il modo di comunicare ed allestire le proprie collezioni.

Oggi il museo deve conciliare le esigenze dell’individuo e l’afflusso delle masse, la qualità e la quantità, il contenuto culturale ed emozionale della visita ed i suoi risvolti culturali.

La riscoperta del pubblico ha reso pratica costante l’indagine sui visitatori del museo, attraverso tecniche di rilevazione che consentono di acquisire dati non solo sulle caratteristiche sociologiche dei visitatori, ma anche sui comportamenti, sulle aspettative, sul grado di apprendimento e sulle reazioni psicologiche.

E’ proprio da quest’ultime che nasce l’idea del nostro progetto “Le Regarde Éclairé”, il pubblico vuole costantemente essere stupito, fare un’esperienza, essere rapito dall’arte, essere sorpreso da un mondo che spesso conosce poco, vuole conciliare il conoscere con il sentire, l’imparare con l’ammirare, mettere a confronto il mondo della razionalità con quello dell’immaginazione.

Le Regard Éclairé vuole creare un ricordo attraverso immagini di luce e ombre che accarezzano le sculture, che invece di vedersi nella loro totalità, nella loro interezza vengono scomposte attraverso lo sguardo che illumina il dettaglio.

Come fosse l’archetipo dello scultore che crea con lo scalpello ogni singolo particolare, così noi attraverso la luce mettiamo in risalto particolari che molto probabilmente nella totalità verrebbero a perdersi ma che fanno parte della forza artistica ed interpretativa dell’opera, un sistema di vedere l’opera con nuovi occhi.

La scultura di per se stessa vive solo se accarezzata dalla luce, la luce veste l’opera, le da identità, forma, materia, sostanza. Luci ed ombre come chiave interpretativa, come nuovo strumento di lettura che elaborano quello che l’osservatore già conosce…

Arte Vista ed Arte Svelata….

Cercare l’essenza, scolpire nuovamente l’opera, la scultura attraverso la luce creando per il visitatore un’esperienza immersiva ed emotiva nuova.

Con la nostra interpretazione artistica delle opere attraverso video e musica od anche semplici immagini il contrasto tra luce ed oscurità crea armonia, la luce diventa protagonista, lo sfondo non esiste più, ci troviamo davanti ad un chiaroscuro enigmatico ed astratto che solletica l’anima che diviene luce scolpita che svela in un modo nuovo le sculture.