shavers1

SHAVERS

UOMINI DIETRO IL RASOIO

 

“Shavers”, ovvero “barbieri”. E’ un racconto. E’ il resoconto di un viaggio alla riscoperta di un mestiere antico, il barbiere da uomo, attraverso le testimonianze delle ultime barberie vecchio stile ancora in attività. Un reportage che si snoda attraverso molteplici luoghi alla ricerca dell’ anima che muove gli uomini dietro il rasoio, siano essi alla fine della loro carriera oppure appena agli inizi per scoprire, nel primo caso, in quale momento della loro vita la barberia ha cessato di essere una attività lavorativa per diventare un museo dedicato alla loro storia: nel secondo per conoscere il sogno (o la follia) che spinge e sostiene un giovane imprenditore che inizia a percorrere il sentiero affilato della vita.

Persone, storie, barbe cresciute tra le rughe e tra le righe di un racconto dolceamaro con pochi colori ma moltissime sfumature. Il progetto parte da lontano, dal ricordo del mio nonno materno, barbiere da uomo in un piccolissimo paese dell’appennino toscano che ha nome Migliana. E’ morto da tempo, stroncato da un infarto nel bar attiguo alla barberia davanti ai suoi amici.

Ma vive, vive ancora nei loro racconti, nel ricordo di me bambino che lo osservava mentre ignaro della mia curiosità con movimenti rapidi e precisi lambiva i volti e le teste di uomini dei quali non ho mai conosciuto nè il nome nè il loro destino: una curiosità mai sopita che ho deciso di nutrire, e di condividere.

Fotografie in bianco e nero, ognuna corredata da una breve didascalia che racconta qualcosa del soggetto fotografato, che parla delle impressioni colte sul momento, la storia e gli aneddoti di vite vissute in punta di lama alla stregua di moderni cavalieri armati di spada, se pur di ridotte dimensioni: storie che saranno inserite più avanti a corollario di un libro che con un cospicuo numero di fotografie racconterà l’esperienza in modo molto più completo e approfondito.

 

>> Scarica la cartolina della mostra.

 

>> Press release - Comunicato stampa

INFO


20-21-22 novembre 2015

Inaugurazione sabato 21 alle 16.30

Vicenza Tiepolo Hotel

Viale San Lazzaro 110

Entrata libera

Orari: venerdi 16:00 - 22:00
sabato 09:30 - 22:00
domenica 09:30 - 20:00

 


logo-comune-di-Vicenza  
Con il patrocinio
del Comune di Vicenza


“...il barbiere da uomo è un mestiere difficile, fatto di taglio e di ascolto. E’ quasi una vocazione, più di uno psicologo: un amico, un confessore. Ti taglia via quello che non ti piace, dal volto, dalla testa e dal cuore: sa che i suoi clienti sono persone le quali non aspettano altro che qualcuno possa soffermarsi a guardarle con occhi attenti e chiedere loro di raccontarsi, di sorridere insieme alle loro buffe storie fatte di calcio, di caccia, di donne e di aneddoti più o meno reali. Una seduta dal barbiere é molto di più di un taglio o di una insaponatura: é una concessione a se stessi, un breve istante di vulnerabilitá, un lasciarsi andare e coccolare in un modo squisitamente maschile, un dialogo sociale tra uomini non filtrato da ideologie, da colori, da rivalitá...anzi, spesso i differenti colori sono spunto per aspre quanto fasulle diatribe, giocate fra adulti per il reciproco divertimento sia dei giocatori che degli occasionali spettatori... in un momento di libertá assoluta mentre la lama taglia via momenti di vita un centimetro, un millimetro alla volta.”


 



IN COLLABORAZIONE CON

loghi-arteco

loghi-fideuram

 

ANGELO VALENTE
avalente2@fideuram.it